Pipistrelli dagli ultrasuoni a mandorla!

progetto bat box

Pipistrelli dagli ultrasuoni a mandorla!

Una giornalista coreana (Corea del Sud), Lea Na Kim, ha contattato Paolo Agnelli e la sua squadra di chirotterologi per realizzare un servizio sul progetto Bat Box. Lo scopo è quello di realizzare, per la televisione coreana SBS, un programma di confronto culturale fra diversi paesi del mondo. La trasmissione, in onda la settimana dal 18 al 24 maggio 2015, è quello della lotta alle zanzare, con lo scopo di mettere in risalto le pratiche ecosostenibili che si applicano nei diversi paesi. A rappresentare l’Italia è stato scelto proprio il progetto Bat Box.

La giornalista si era già documentata sul sito web (www.batboxnews.it) e sul canale YouTube di Paolo Agnelli (www.youtube.com/user/PaulLambs) e aveva apprezzato il progetto Ba t Box per la molteplicità degli aspetti che tratta: la conservazione per la tutela di un gruppo animale minacciato, la ricerca che coinvolge i cittadini (come si dice oggi è una ricerca di “citizen science”), la lotta alle false superstizioni sui pipistrelli e la divulgazione di informazioni scientifiche semplici e corrette sull’importanza di questi animali; infine (e forse questo è l’aspetto più importante) l'informazione sui pericoli dell’inquinamento dovuto ai pesticidi, grave minaccia per l’ambiente e per la nostra stessa salute. Su questo ultimo punto Lea Na si è dimostrata molto attenta e preparata e si era già documentata anche sul lavoro Ispra presentato da Paolo Agnelli sul numero di maggio 2015 dell’Informatore di Unicoop Firenze.

Il servizio è stato girato al Museo di storia naturale di Firenze con una intervista a Paolo Agnelli, responsabile scientifico del progetto Bat Box. La chiacchierata ha riguardato la storia e gli scopi del progetto, le caratteristiche delle Bat Box e le migliori modalità di installazione, includendo alcune riprese ai pipistrelli che abitano le Bat Box presenti proprio alla Specola, la sezione di Zoologia del Museo. Lea Na Kim è rimasta molto colpita dalla possibilità di osservare così da vicino dei pipistrelli, apprezzarne le piccole dimensioni e scoprirne la grande potenzialità di insetticida naturale.

Per completare il servizio, la giornalista coreana ha visitato il punto vendita di Unicoop Firenze di Gavinana per documentare il lavoro di produzione e distribuzione sul territorio delle Bat Box, insieme al grande impegno di promozione e divulgazione al pubblico dimostrato da una catena della grande distribuzione.

Ecco il link su questo progetto: https://www.youtube.com/watch?v=tkUKP8GK9bs

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.